open data > bigdata > biggerdata

Sintesi del progetto


Il progetto "BIGGER DATA" intende valorizzare ed arricchire il patrimonio di dati resi disponibili con il programma "Open Data" dalle amministrazioni locali e da aziende, al fine di trarne informazioni di elevata utilità per il contesto socio-economico cittadino, di immediata fruizione per la collettività e per il miglioramento dei servizi pubblici e privati.
"BIGGER DATA" è in sintonia con la direttiva europea 2003/98/CE e con le leggi nazionali: Legge 134 del 7/08/2012; Dlgs 179 del18/10/2012; Legge 190 del 6/11/ 2012; Legge 221 del 17/12/2012. Grazie alla applicazione di tali normative, le amministrazioni centrali e periferiche svilupperanno e renderanno disponibili nuove classi di "open data" in un processo di crescita della conoscenza e dei servizi. Tale processo, ormai avviato in campo nazionale, permetterà al progetto di estendere progressivamente le sue funzionalità a nuovi servizi e diventare sempre più interessante e remunerativo.
Dopo una prima fase di analisi dello stato dell’arte di soluzioni esistenti per la valorizzazione di grosse moli di dati forniti dalle "sensor area" e dagli "open data provider", il progetto si pone l’obiettivo di fornire una soluzione che permetta, a partire dai dati individuati, di fornire una serie di servizi focalizzati sui seguenti temi:

  • rilevazione ed elaborazione dati delle infrastrutture stradali
  • efficienza energetica nell’ambito della illuminazione pubblica
  • miglioramento dei servizi in mobilità per i soggetti ipovedenti

Per raggiungere tali obiettivi il progetto utilizzerà una piattaforma ICT che avrà la funzione di raccogliere i dati da fonti eterogenee, elaborarli e renderli  disponibili per l’erogazione dei servizi tramite applicazioni su dispositivi mobili (smartphone, tablet, etc).
Il progetto recepisce la dichiarazione di interesse manifestata dal Comune di Palermo, a firma dell’assessore alle Attività Produttive ed allo Sviluppo Economico.

www.dati.gov.it

I partner


LoookOut
Italtel
Università degli studi di Palermo
CNR
Intelener
3os

LookOut


LookOut ha sede in Roma ed è una startup innovativa fondata nel 2011 dagli Ingg. Gaetano Lombardo e Michele Mazzola. Nata come braccio commerciale della software house Led Engineers di Palermo, in realtà ormai si occupa di ICT a 360 gradi sia come sviluppo di software che progettazione di sistemi informatici che system integration. Inoltre crea e realizza progetti di innovazione tecnologica anche finanziati da bandi italiani ed europei.

Continua a sviluppare e ad ampliare il progetto LookOut, un software ERP specializzato nell’ambito agroalimentare con particolare specializzazione nell’ambito del controllo di gestione in aziende che producono e commercializzano vino. Il progetto, nonché il prodotto software, sono ampiamente raccontati al sito http://wine.lookoutweb.com Dal 2013 LookOut è partner Microsoft BizSpark, nucleo di startup innovative che vengono dotate da Microsoft di tutti gli strumenti più avanzati per lo sviluppo di nuovi software. LookOut è iscritta all’Anagrafe Nazionale delle Ricerce al numero 61318PRW Ha già al suo attivo due progetti di ricerca: 1) BiggerData, finanziato dal MIUR con il bando Startup, per la produzione di sistemi sperimentali legati agli OpenData, in partnership con l’Italtel, il CNR, l’Università di Palermo e altri partner siciliani 2) MIRCO, sempre in partnership con il CNR, e finanziato dal PO/FESR

Italtel


Italtel si occupa di progettare, sviluppare e realizzare in Italia ed in numerosi paesi nel mondo prodotti e soluzioni per reti e servizi di telecomunicazione di nuova generazione, basati su protocollo IP. Nella sua offerta sono presenti prodotti proprietari, servizi di ingegneria e consulenza sulle reti, managed services e soluzioni quali VoIP, Unified Communication & Collaboration, videocomunicazione in HD, soluzioni per l’interconnessione, Data Center di Nuova Generazione e soluzioni per il Mobile Broadband. SDN, NFV e WebRTC sono alcuni degli ambiti su cui si focalizzano le attività di R&D. Il know-how maturato nella gestione di reti complesse colloca Italtel in una posizione privilegiata per operare là dove ICT e telecomunicazioni confluiscono per definire nuove soluzioni in risposta alle esigenze di comunicazione di ciascuno di noi sia nell’ambito lavorativo che in quello sociale.

Clienti e mercati

Italtel conta tra i propri clienti oltre 40 tra operatori e grandi organizzazioni pubbliche e private. In Italia, è partner di riferimento di Service Provider, imprese e Pubblica Amministrazione nella realizzazione di reti IP di nuova generazione e nella messa a punto di servizi multimediali e convergenti rivolti ai loro clienti. Oltre ad avere una posizione di rilievo nel mercato italiano, Italtel ha una forte presenza anche all’estero: tra i clienti principali di Italtel ci sono oggi il gruppo Telecom Italia, il gruppo Telefonica, il gruppo France Telecom, il gruppo Vodafone e numerosi operatori nazionali e internazionali tra cui Fastweb, Wind, BT Italia, Clouditalia e TK Poland oltre a grandi imprese quali ENEL, ENI, Poste Italiane e importanti gruppi bancari italiani quali Unicredit, Intesa, MPS.

Sedi, sviluppo e innovazione

Italtel conta circa 1500 addetti. La direzione generale e le sedi commerciali di Italtel sono rispettivamente localizzate a Castelletto di Settimo Milanese (Milano) e Roma, mentre l’insediamento di Carini (Palermo) e parte dell’area di Castelletto costituiscono il cuore della Ricerca Italtel. All’estero, il Gruppo opera in Francia, Germania, Spagna, Gran Bretagna, Polonia, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita e in America Latina (Argentina, Brasile, Colombia, Perù), tramite sedi secondarie, società controllate o con partner locali. Sito istituzionale: www.italtel.com/it/

Università degli studi di Palermo


L’Università di Palermo partecipa al progetto BIGGER DATA mediante il Laboratorio di Reti e Sistemi Distribuiti (NDS LAB) del Dipartimento di Ingegneria Chimica, Gestionale, Informatica, Meccanica (DICGIM). Il DICGIM si propone come centro di riferimento scientifico per favorire, integrare e supportare nuovi filoni di ricerca a carattere multidisciplinare in una regione, la Sicilia, in cui è programmata una forte crescita dell’informatizzazione in settori strategici quali l’imprenditoria e la Pubblica Amministrazione. I diversi gruppi di ricerca del DICGIM si sono da sempre dimostrati competitivi in diverse aree della ricerca, come attestato dalla costante e rinomata produzione scientifica, riconosciuta sia in campo nazionale che internazionale.

In particolare, l’NDS LAB, diretto dal Prof. Giuseppe Lo Re, si confronta da tempo con tematiche di interesse cruciale per le attività del progetto. L’NDS LAB è composto da un gruppo di ricerca giovane, la cui ricerca è autofinanziata dai contributi provenienti dai molteplici progetti regionali, nazionali ed europei realizzati nel corso degli ultimi anni.

Il gruppo intrattiene prestigiosi rapporti di collaborazione con laboratori nazionali ed esteri, in svariati progetti di ricerca principalmente inerenti le Reti di Calcolatori, i Sistemi di Elaborazione Distribuiti e l’Intelligenza Artificiale, con ricadute in campi quali l’Ambient Intelligence, le reti di sensori, le tecniche di sicurezza e di garanzia della qualità del servizio per il networking ed i sistemi distribuiti.

http://www.dicgim.unipa.it/networks/ndslab/

CNR


L’Istituto per le Tecnologie Didattiche (ITD) è un istituto di ricerca del Consiglio Nazionale delle Ricerche italiano (CNR), con sede a Genova e Palermo, fondato nel 1970. La sua mission è lo studio dell’innovazione educativa attraverso l'uso delleTecnologie dell’Informazione e Comunicazione (TIC). Le principali aree di ricerca sono:

  • l'integrazione delle TIC nei differenti contesti di apprendimento (Scuola, Università, Impresa);
  • le problematiche di differenti ambiti disciplinari e tematici (educazione linguistica, educazione scientifica, educazione ambientale...);
  • le problematiche educative di rilevanza sociale (disabilità, difficoltà di apprendimento, svantaggio, intercultura...);
  • lo studio delle tecnologie innovative come risorsa per l'apprendimento;
  • le tecnologie per la gestione di conoscenza.

L’ ITD U.O.S di Palermo è una unità di ricerca composta da più di 20 ricercatori, tecnologici, tecnici e personale amministrativo. Le attività dell'U.O.S di Palermo si concentrano sulle nuove tecnologie, viste come strumenti capaci di rendere la formazione e l'apprendimento, un’esperienza sempre più ricca e coinvolgente. Particolare attenzione, inoltre, viene prestata alle nuove problematiche di ricerca riguardanti il cloud computing e lo sfruttamento degli OpenData per la gestione e creazione di nuova conoscenza. L’ITD è attento alla valorizzazione e al trasferimento tecnologico delle proprie ricerche tramite accordi di collaborazione con enti pubblici e privati, contratti di ricerca e prestazioni per conto terzi.

Intelener

Profilo di Intelener srl

 

Intelener è una “Start Up” che ricerca e sviluppa sistemi innovativi per un efficiente monitoraggio e fruizione di impianti e di ambienti civili e industriali, utilizzando le avanzate tecnologie WSAN (Wireless Sensor and Actuator Network).
La pervasività e la non invasività delle soluzioni che adotta, affiancate all’intelligenza inserita in alcuni dispositivi, contribuiscono a creare un ‘Ambient Intelligence’ per migliorare la sicurezza, le funzionalità, la gestione e l’affidabilità degli ambiti in cui sono applicati e il confort e il benessere di chi li vive e li utilizza.
Le Piattaforme Aperte, i Sistemi Integrati, l’Intelligenza Artificiale, la Manifattura Additiva e la Collaborazione delle società partner, le permettono di realizzare prototipi completi e complessi e la produzione, anche industriale, di nuovi dispositivi e applicazioni su specifiche di società terze.
Ha la sede operativa nel complesso industriale “Marisa Bellisario-Italtel” di Carini (PA).

www.intelener.com

3os

3OS (3 Orange Segments) è una compagnia che opera nel mondo IT dei settori TLC ed Enterprise da circa 8 anni, ma il management dell'azienda è composto da figure che sono in tale ambito da più di 25 anni. Le esperienze di 3OS sono in buona parte internazionali fornendo stabilmente servizi a molti partner in vari paesi europei, circa il 50% del fatturato è infatti stabilmente realizzato tramite commesse estere. Le competenze di 3OS spaziano su varie aree dei settori TLC ed Enterprise quali project management, analisi, design, sviluppo e test di soluzioni software, gestione di basi di dati (siano essi strutturati che non strutturati) gestendo dal progetto dell'infrastruttura necessaria a contenerli alla loro elaborazione e fruizione, service management (dal delivery al supporto), business continuity (alta affidabilità, disaster recovery, site & facilities services), test bed & server farm management.

Eventi


GLI OPEN DATA A GRANDEZZA REALE: PRESENTAZIONE DEL PROGETTO BIGGER DATA

19/10/2016


L’evento finale di presentazione del progetto Bigger Data si terrà il 19/10 p.v. nei locali del CNR di via Ugo La Malfa. Alla presenza di numerosi rappresentanti dell’amministrazione comunale e regionale e delle aziende municipalizzate palermitane i partner di Bigger Data presenteranno gli highlights del progetto. Inaugurerà i lavori Mario Allegra Responsabile ITD PA UO CNR
Visualizza la locandina

Ad ARCA il primo raduno di Open Data Sicilia

06/08/2015

Il 4 e il 5 settembre, qui ad ARCA, avrà luogo il primo raduno di Open Data Sicilia. Si tratta di una iniziativa civica nata circa 2 anni fa, che si propone di far conoscere e diffondere la cultura dell’open government e la prassi dell’open data nel nostro territorio e attorno alla quale è cresciuta una comunità ricca e molto attiva.
È prevista la partecipazione anche di BiggerData
Leggi tutto

Contatti